Home Territorio Lodigiano Borgo. Ambrosio: «Basta degrado al centro sportivo»

Borgo. Ambrosio: «Basta degrado al centro sportivo»

486
0
Un'immagine delle condizioni del centro sportivo
Un'immagine delle condizioni del centro sportivo

Borgo San Giovanni – «Al centro del nostro programma, il “Patto di lealtà con i cittadini”, vogliamo far diventare Borgo un paese vivo, ordinato e pulito. Fra le azioni che faremo per raggiungere tale obbiettivo c’è anche la questione del centro sportivo.

Le immagini che documentano la situazione parlano da sole, c’è poco da aggiungere.

E’ il risultato di un’amministrazione evidentemente assente, incapace di gestire anche le cose più elementari. E’ mancata la capacità e la volontà di rendere Borgo un paese quantomeno “normale”, se non al passo coi tempi», dichiara il candidato sindaco Marco Ambrosio, della lista Borgo Tradizione e Futuro 2020.

«Non è solo argomento da campagna elettorale, sia chiaro: già lo scorso novembre, infatti, protocollai un’interrogazione che chiedeva al sindaco lo stato di fatto sulle condizioni e manutenzioni del centro sportivo di proprietà comunale. Elemento che smentisce, con i fatti, le critiche pretestuose sulla mia posizione da consigliere comunale, funzionali unicamente a nascondere una mancanza di contenuti».

«Un luogo di aggregazione e formazione (poiché lo sport per noi ha anche una forte valenza sociale), dove tutti i cittadini, ragazzi e famiglie si dovrebbero sentire al sicuro e protetti, non è più sostenibile che versi in queste condizioni.

Tombini scoperchiati, vegetazione che si è impossessata della struttura, sporcizia e macerie sparpagliate in ogni angolo, gomme d’auto abbandonate, vetri infranti a terra».

«Per questo, oggi ho protocollato altre due interrogazioni per chiedere nuovamente cosa si intende fare, subito e in ottica della scadenza del bando di assegnazione, per ripristinare le condizioni degne di un paese civile. La speranza è che venga al più presto sistemata la partita, anche se con tutta probabilità l’incombenza sarà di chi amministrerà dopo il voto di settembre. Se i cittadini ci daranno fiducia possiamo garantire che situazioni analoghe a Borgo non si verificheranno mai più!»