Appuntamenti

Boom di presenze alla Fiera di Codogno 2017, un’edizione da record. Si pensa al futuro

Boom di presenze alla Fiera di Codogno 2017, un’edizione da record, al netto delle polemiche che già da un mese prima dell’evento erano scaturite sulla nuova comunicazione della Fiera. Infatti le novità quest’anno si sono viste già con un cambio radicale di immagine per quanto riguarda il manifesto (raffigurante la nuova mascotte “Pepu”, scultura evocativa della civiltà rurale presentata con una scenografia spettacolare) e con l’attenta ed estrema valorizzazione della tradizionale immagine del Novello grazie alla creazione, finalmente, di un marchio fiera che potrebbe siglare altre iniziative durante tutto l’anno.

Scelte che, insieme alla numerose novità di questa 227ª edizione, sono risultate vincenti, facendo registrare un’afflusso di oltre 20mila visitatori. Certamente resterà nella storia come l’anno della svolta, “tra tradizione ed innovazione”, come hanno più volte sottolineato il sindaco Francesco Passerini e l’assessore alla partita Matteo Zambelloni, principali fautori della “Fiera 2.0”: «dobbiamo guardare al futuro per consegnare le nostre tradizioni alle generazioni che verranno».

Alla più importante fiera zootecnica del Lodigiano, in Lombardia seconda forse solo a quella di Cremona, quest’anno è stato record anche per quanto riguarda i protagonisti: il numero di espositori (267), per il numero di capi di bestiame (oltre 600) e quello di allevamenti, unitamente alla quantità di iniziative collaterali, dai convegni alle iniziative culturali (ricordiamo anche la presenza di Paolo Ruffini) fino al maggior numero di giorni di festa che stanno coinvolgendo la città, e ancora il prezzo agevolato del biglietto a 3 euro con molte gratuità per alcune fasce di visitatori.

L’Amministrazione non nega la soddisfazione per questo storico risultato, di uno storico evento proiettato nel futuro. Così come quanti vi hanno partecipato da espositori, addetti ai lavori, visitatori ed associazioni. Alcuni l’hanno definita “una fiera mai vista”. Innegabile quindi che l’iniezione di nuova linfa ha portato a grandi benefici per l’evento, per Codogno e per tutto il territorio.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);