Home Politica Bilancio regionale. Pravettoni: “Per i cittadini lombardi meno tasse e più servizi”

Bilancio regionale. Pravettoni: “Per i cittadini lombardi meno tasse e più servizi”

626
0

“Regione Lombardia taglia le tasse e aumenta i servizi, una gestione virtuosa che meriterebbe più attenzione e che giustifica e motiva la nostra richiesta di autonomia, certi che sapremmo gestire in modo migliore la cosa pubblica restituendo ai cittadini lombardi servizi ancora più efficienti”. Così Selene Pravettoni, consigliere regionale della Lega al Pirellone interviene commentando il Bilancio di Previsione 2020-2022 approvato oggi dal Consiglio Regionale Lombardo.

“Tra gli emendamenti del Gruppo Lega che portano la mia firma – prosegue Pravettoni –  vorrei sottolineare le novità che riguardano il bollo auto, che verrà ridotto del 15% per i cittadini lombardi che scelgono la domiciliazione bancaria nonché l’esenzione triennale per l’acquisto di una nuova auto a benzina EURO 5 o 6. A questo proposito, proseguono anche gli incentivi attraverso il bando “rinnova veicoli” finalizzato alla concessione di contributi per la sostituzione di autoveicoli inquinanti con veicoli a basso impatto ambientale a favore delle micro, piccole e medie imprese. 

Nella direzione di favorire la vitalità dei centri storici vanno invece gli emendamenti che riguardano l’esenzione triennale dell’IRAP per i nuovi insediamenti nei comuni capoluogo e per le imprese commerciali di vicinato o attività artigianali con vendita nei medesimi locali di produzione dei beni, situati nei piccoli comuni sotto i 15.000 abitanti. 

Sottolineo, inoltre, l’impegno di 2 milioni di euro per l’adeguamento, la riqualificazione e la realizzazione di  impianti sportivi.

Infine, in qualità di componente della commissione Sanità e Politiche Sociali, ho firmato con convinzione un importante emendamento che stanzia 200 milioni di euro per potenziare il programma regionale degli investimenti in sanità per l’anno 2020. Una cifra significativa che riguarderà tutte le ASST lombarde e che dimostra il costante impegno di Regione Lombardia in ambito sanitario”.