Home Territorio Lodigiano Beni Confiscati alla criminalità. Pravettoni: “Da Regione un aiuto ai Comuni anche...

Beni Confiscati alla criminalità. Pravettoni: “Da Regione un aiuto ai Comuni anche nel Lodigiano per stesura progetti”

234
0

Milano, 3 dicembre. Via libera all’unanimità dal Consiglio Regionale lombardo alla risoluzione relativa alla costituzione di una task force regionale indirizzata allo sviluppo di progettualità di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata in Lombardia. “Si tratta – spiega Selene Pravettoni, relatrice del provvedimento in aula e componente della commissione Antimafia al Pirellone – di un provvedimento per chiedere alla Giunta Fontana, la costituzione di un gruppo di tecnici al proprio interno, per fornire l’aiuto necessario ai piccoli e medi Comuni, che riscontrano magari più difficoltà, nella stesura dei progetti per il riutilizzo sociale dei beni confiscati. Una task force di questo tipo in realtà in Regione esiste già, e quindi sarebbe a costo zero – precisa Pravettoni – ma la differenza sostanziale è che i progetti in questione saranno focalizzati d’ora in poi, anche sul riutilizzo dei beni confiscati alla mafia, di cui la Lombardia è purtroppo ricca. Nel Lodigiano, ad esempio, risultano presenti a Casalmaiocco e Sant’Angelo. Nell’Area Sud Milano, risultano essere presenti anche a Mediglia, Melegnano, San Donato, San Giuliano e atri Comuni lombardi. Quindi il gruppo di tecnici professionisti si attiverà, partendo dalla richiesta dei territori, per definire un progetto ad hoc con cui poter accedere ai fondi europei nazionali e regionali. Un aiuto fondamentale da Regione Lombardia anche per i Comuni coinvolti – conclude Pravettoni – che potranno così reperire risorse utili per il recupero dei beni confiscati alla mafie a vantaggio dei propri cittadini”.