Attualità

Baffi chiedi a Regione investimenti ad hoc per la cardiologia riabilitativa di Codogno

Il nuovo reparto di cardiologia riabilitativa dell’ospedale di Codogno, riconosciuto dalla Regione il 19 novembre scorso, deve essere messo rapidamente in condizione di operare e per questo occorrono nuove strumentazioni diagnostiche e dotazioni dedicate. Occorre un investimento di meno di 200mila euro, oggetto di due emendamenti al bilancio regionale 2019-2021, in discussione al Pirellone lunedì 17 e martedì 18 dicembre, firmati dalla vice capogruppo Pd in Regione Patrizia Baffi. L’esponente democratica chiede nello specifico di incrementare i capitoli corrispondenti di 87.840 euro e di 85.400 rispettivamente per l’acquisto di un “sistema di monitoraggio centralizzato incruento dei parametri vitali che consenta il monitoraggio simultaneo di 10 pazienti” e delle attrezzature per la palestra riabilitativa cardiologica: cyclette, tapis roulant, ergometri a braccia, tutti computerizzati, in grado non solo di modulare al meglio il programma di riabilitazione ma anche di fornire i dati al paziente per continuare l’allenamento una volta dimessi, all’interno di strutture facilmente raggiungibili.

“L’assessore Gallera ha mantenuto l’impegno di autorizzare l’apertura a Codogno del reparto di cardiologia riabilitativa, e gliene va dato atto – spiega Baffi -. Ora occorre un investimento sulla dotazione tecnologica e sulla palestra, che io chiedo venga messo a bilancio per il 2019. Ciò permetterebbe al nuovo reparto di lavorare al meglio in tempi brevi, perché la cardiologia riabilitativa diventi presto il punto di riferimento per tutto il territorio lodigiano.”


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);