Home Territorio Lodigiano “Artigianato in fiera”, scintille che aiutano ad innescare la ripresa

“Artigianato in fiera”, scintille che aiutano ad innescare la ripresa

53
0

L’artigianato c’è. Eccome c’è. Con qualche fatica, ma chi potrebbe non soffrire oggi dinnanzi ai complessi problemi dell’ economia? Il dato confortante, per un tessuto di imprese come il nostro, costituito per  quasi il 40% da imprese dell’artigianato è che il comparto non sia finito in ginocchio come molti paventavano allo scoppio della crisi, abbia saputo reagire e , pur con le differenze inevitabili tra rami e divisioni merceologiche, si riveli in grado d’ essere una realtà capace di generare intrapresa.

Nell’insieme l’artigianato locale non solo ha retto, sin qui, la sfida, ma sembra  ritrovare accenti di competitività e di ammodernamento. Dal “modello” di aziende locali, saldamente locali, arrivano segnali che qualcosa si muove. Uno può essere la stessa presenza di una ventina di imprese ad “Artigiano in Fiera”, il più rilevante evento dedicati alle imprese artigiane a livello internazionale, inaugurato sabato 4 dicembre a Rho-Pero.

“Artigianato in Fiera” riunisce espositori e paesi esteri, favorendo importanti obiettivi da parte delle imprese e il loro guadagnarsi un ruolo all’interno delle rispettive realtà.  Essere presenti a questa grande vetrina, da parte di una ventina di attività lodigiane sostenute dalla Camera di Commercio di Lodi, Provincia e Comune di Lodi dispiega sul tessuto artigiano effetti apprezzabili di valorizzazione, dandogli forza attraverso una rete di condivisione e scambio, che rimarca il rispetto del prodotto locale e delle sue caratteristiche.

L’evento, organizzato da Ge.Fi, coinvolge quest’anno ampi settori merceologici, dall’ oggettistica agli articoli da regalo, dall’abbigliamento all’ artigianato artistico, dai mobili ai complementi d’arredo, dalla produzione e lavorazione di generi alimentari alla casa eccetera. La nutrita partecipazione lodigiana è  frutto di una intensa collaborazione tra Camera di Commercio, Confartigianato Imprese della provincia di Lodi e Unione Artigiani di Lodi e provincia.

La “piazza” lodigiana è stata teatro di incontri fruttuosi e interesanti ed ha visto una straordinaria affluenza di visitatori che ne hanno apprezzato le lavorazioni e valorizzato contenuti e qualità.

L’Artigiano in Fiera 2010 è stata visitata anche dal Presidente della Camera di Commercio di Lodi Alessandro Zucchetti che si è vivamente complimentato con gli espositori laudensi per i lusinghieri riscontri ottenuti accompagnato dalle due organizzazioni di categoria dell’artigianato.

La presenza di imprenditori lodigiani a una fiera internazionale – ha detto Zucchetti – è il segno che le imprese artigiane si stanno muovendo per contribuire a innescare la ripresa e rappresenta una indicazione di vitalità e di rottura dell’isolamento.

Essere presenti a una Fiera internazionale è un passo apprezzabile che la Camera di Commercio ha sostenuto per offrire alle aziende lodigiane un’occasione per darsi immagine e dare rinforzo alla pratica delle proprie attività.

Il successo dell’ evento riconosce, in concreto, l’ importanza della scelta compiuta , permettendo di far conoscere a un fiume di visitatori le specificità di alcuni importanti settori delle attività artigianali presenti sul territorio lodigiano e a queste di potersi innervare con contributi e peculiarità  propri, in una strategia di sviluppo del sistema artigiano lombardo. Il fatto che oggi, percorse da un crisi di domanda senza precedenti, piccole imprese locali cerchino di individuare la via d’uscita tra tradizione e tecnologia attraverso, riversando sulla diversificazione  delle qualità è un segnale che l’artigianato lodigiano è pronto a riprendere la corsa, a crescere dal punto di vista economico e umano. Che è poi quello che ha sempre dimostrato di saper fare.

Camera di Commercio Lodi, Ufficio Stampa – rif. Aldo Caserini