Home Territorio Cremonese Arrestato pericoloso albanese nel cremasco

Arrestato pericoloso albanese nel cremasco

82
0

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Crema hanno arrestato un albanese 30 enne in quanto socialmente pericoloso, già espulso dal territorio nazionale con provvedimento del Tribunale di sorveglianza di Varese del marzo 10, è rientrato nel nostro Paese clandestinamente.  Alle ore 17 di ieri a Spino d’adda è stato trovato alla guida di una Mercedes intestata alla passeggera che era con lui, domiciliata in Sena Comasco , ed al controllo ha esibito una patente di guida ed una carta di identità contraffatta con nome falso di un incensurato. E’ stato arrestato. La donna di ventinove anni a cui è intestata la Mercedes risulta disoccupata da oltre cinque anni, è stata cameriera in un bar a Rimini nel 2001, in una tavola calda nel 2002 a Forlì, in un centro estetico a Firenze tra il 2004 ed il 2005 ma è stata sorpresa di notte lungo i viali di Forlì prima, poi in Toscana, in Piemonte ed in Brianza è stata sovente identificata in compagnia di persone facoltose di quei capoluoghi. Nel 2006 per l’uso di un telefono risultava collegata a connazionali coinvolti un un furto in appartamento a Pescia. L’arrestato è stato più volte condannato per gravi reati. Colpito da misure di prevenzione è stato indagato per armi, furto, stupefacenti e prostituzione, quest’ultimo reato anche a Cantù zona frequentata dalla attuale accompagnatrice. Nel mese di luglio 2005 l’arrestato rimaneva vittima di un agguato, alla guida della sua Mercedes nei pressi dell’abitazione in via Tasso a Collegno (TO) era stato attinto al volto da un colpo di pistola, non seppe fornire alcuna indicazione utile alle indagini. Con la coppia un altro albanese disoccupato domiciliato a Torino, risulta abbia lavorato soltanto nel 2003 come edile in San Giovanni Valdarno.