Home Cronaca Alla guida dopo aver bevuto. Controlli dei Carabinieri: «Bilancio preoccupante»

Alla guida dopo aver bevuto. Controlli dei Carabinieri: «Bilancio preoccupante»

634
0

Nelle giornate del 10 e 11 gennaio i Carabinieri di Lodi e della Sezione Radiomobile, nell’ambito dei servizio “Alto Impatto”, programmate nell’intento di contrastare il preoccupante e sentito fenomeno delle “STRAGI DEL SABATO SERA”, hanno svolto una serie di controlli alla circolazione stradale per arginare quegli automobilisti indisciplinati che si fossero messi alla guida sotto l’influenza di alcool o droghe.

I militari hanno concentrato le loro attenzioni su quelle vie a breve distanza da locali ricettivi del capoluogo, dove solitamente è consistente l’aggregazione di giovani, assai vulnerabili e fragili dal punto di vista dell’assunzione di alcolici e stupefacenti. Il servizio, svolto fra l’altro in avverse condizioni meteo a causa della nebbia e ghiaccio, ha garantito maggior sicurezza per tutti gli utenti della strada.

Preoccupante il bilancio: nella notte tra il 10 e l’11 gennaio sono stati sette i soggetti deferiti, due dei quali stranieri, perché riscontrati con un tasso alcolico oscillante da un minino di 0.64 a un massimo di 2.09 G/L., vale a dire, oltre quattro volte superiore al limite di legge 0.5. I vari soggetti coinvolti sono tutti maschi, residenti a Lodi e provincia ed hanno un età dai 23 ai 31 anni (un 23enne, due 24enni, due 28enni un 30enne ed un 31enne).

La sera seguente i controlli eseguiti, a fronte di un flusso automobilistico meno consistente, hanno accertato le responsabilità di altri due soggetti un 35enne ed un 42enne residenti a Lodi, colti alla guida con un tasso di circa 0.9 G/L. Per tutti e nove i soggetti riscontrati in stato di ebbrezza alcolica è scattato il ritiro immediato della patente di guida, mentre le rispettive autovetture sono state affidate a persone idonee alla guida.

I risultati fanno denotare l’assoluta incuranza dei rischi e delle responsabilità penali ed amministrative a seguito della guida in stato d’ebbrezza alcoolica in un momento in cui purtroppo l’incidentalità stradale con conseguenti morti e feriti vede un periodo nefasto, anche in provincia.

Nel complesso, i controlli hanno consentito di ispezionare 47 autovetture e di sottoporre a etilometro i rispettivi conducenti, di identificare 135 persone e di contestare 28 infrazioni al C.d.S..