Home Arte & Cultura Al Bipielle Arte la mostra “The latest ten years. From 2009 to...

Al Bipielle Arte la mostra “The latest ten years. From 2009 to 2019” di Frank Denota

371
0

Lodi, 31 maggio 2019 –  venerdì 7 giugno alle 17,30 nella sala espositiva Bipielle Arte di via Polenghi Lombardo – Spazio Tiziano Zalli, la Fondazione Banca Popolare di Lodi, in collaborazione con Caruso Gallery e DDLarte, presenta la mostra The latest ten years. From 2009 to 2019, di Frank Denota.

Frank Denota, graffitista pop newyorkese, arriva a Lodi con una grande mostra antologica che ripercorre i suoi ultimi dieci anni di lavoro.

L’esposizione propone una raccolta di opere dell’artista in cui convivono diversi periodi creativi. In una sorta di rivisitazione del concetto di Graffito/Pop-art, tramandata dalle frequentazioni giovanili con maestri del calibro di Keith Haring e Andy Wharol, saranno presentate opere risalenti al periodo “Starlight” per passare a “900% People”, all’importante ciclo “From NY to Italy” e ancora all’“Italian design” e all’inedita serie dedicata alle ballerine “Dancer”. Il tutto avviene all’interno di una miscela esplosiva di colori in un percorso espositivo arricchito da una sezione denominata “Holocaust” in cui si riportano alla memoria anche gli anni delle persecuzioni razziali nei confronti del popolo ebraico.

Frank Denota nasce nel 1967 a New York, dove vive e lavora. E’ figlio di immigrati che negli anni ’50 lasciarono l’Italia per stabilirsi in America.

Frequenta fin da giovane ambienti artistici entrando in contatto con Andy Warhol e Keith Haring e con galleristi come Leo Castelli. Autodidatta, si dedica alla pittura dal 1993 studiando, tra gli altri, Mark Rothko e Jakson Pollok.

Nel 2010 fonda il movimento G.A.N.T. insieme a LAII e Paul Kostabi e approda definitivamente alla Street Art e alla Pop Art creando un crossover tra i due movimenti.

BIOGRAFIA

Frank Denota nasce a New York nel 1967. Frequenta fin da giovane ambienti artistici entrando in contatto con Andy Warhol e Keith Haring e con galleristi come Leo Castelli. Autodidatta, si dedica alla pittura dal 1993 studiando, tra gli altri, Mark Rothko e Jakson Pollok. Nel 2010 fonda il movimento G.A.N.T. insieme a LAII e Paul Kostabi e approda definitivamente alla Street Art e alla Pop Art creando un crossover tra i due movimenti. Vive e lavora a New York.