Home Cronaca Aggressioni, danni e furti: la Questura chiude discoteca di Codogno

Aggressioni, danni e furti: la Questura chiude discoteca di Codogno

1181
0

Il Questore di Lodi, su proposta dei Carabinieri di Codogno ed a seguito di un’articolata attività istruttoria a cura dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, ha emesso un provvedimento di sospensione della licenza ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza a carico di un noto locale sito a Codogno.

L’esercizio commerciale, una discoteca frequentata anche da minorenni, nel corso degli ultimi mesi era stata oggetto di numerosi interventi delle Forze dell’Ordine per preoccupanti episodi in cui sono stati coinvolti anche ragazzi di minore età, tra cui aggressioni, furti ai danni dei clienti ed una costante presenza di avventori gravati da precedenti.

In particolare l’1 dicembre i Carabinieri erano intervenuti presso il parcheggio del locale per sedare una rissa tra alcuni avventori.

Il 7 dicembre una ragazza minorenne è stata trasportata da un’ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Codogno per un abuso etilico, dovuto all’assunzione di superalcolici all’interno del locale in questione.

Un altro cliente minorenne era stato aggredito da altri avventori del locale già in agosto, ricevendo 5 giorni di prognosi a seguito delle percosse ricevute.

Il provvedimento si è reso necessario ai fini di tutelare l’ordine pubblico e l’incolumità dei cittadini, con particolare riguardo ai minorenni.

Il locale resterà chiuso fino al 23 dicembre prossimo, e sarà anche in seguito costantemente monitorato.