ABB Lodi

ABB Lodi
ABB Lodi

Roma, 25 mag. – “173 esuberi nello stabilimento di Sesto San Giovanni, 150 in quello di Vittuone, di cui 95 operati e 55 impiegati, 28 nello stabilimento di Lodi. In tutto sono 351 gli addetti della Abb che rischiano di perdere il lavoro a causa del nuovo piano industriale dell’azienda che prevede un riassetto con relativi tagli di personale. Una situazione grave non solo per i lavoratori e per le famiglie coinvolte, ma anche per l’intero settore manifatturiero sempre più a rischio a causa della delocalizzazione e dello smantellamento dei siti italiani. Per questo ho presentato un’interrogazione al ministro delle politiche sociali e dello sviluppo economico per conoscere le iniziative che il governo intende assumere a sostegno di questi lavoratori e a supporto dell’attività produttiva. Sarebbe inoltre opportuno che durante l’incontro al Mise del 27 maggio, il governo aprisse con urgenza un tavolo di concertazione, con la società, i rappresentanti dei lavoratori e le istituzioni locali, per salvaguardare i posti di lavoro e garantire la permanenza sul territorio lombardo di un importante patrimonio produttivo”. Così Guido Guidesi capogruppo della commissione bilancio della Lega Nord e firmatario dell’interrogazione.

ABB Lodi


SCOPRI QUI LE MIGLIORI OFFERTE DELLA TUA CITTA’!