Home Attualità Agricoltura 7 novembre giornata formativa. Le etichette dei prodotti: leggerle bene per evitare...

7 novembre giornata formativa. Le etichette dei prodotti: leggerle bene per evitare rischi e usi scorretti

40
0

 

Lodi – “I dati in etichetta dei prodotti fitosanitari – Testimonianze, esperienze e dimostrazioni”: è questo il titolo della seconda giornata informativa del Progetto TRAIN-AGRO, promosso e coordinato dal Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra dell’Università degli Studi di Milano Bicocca con la collaborazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dal Parco Adda Sud. Il nuovo appuntamento si terrà il prossimo 7 novembre dalle ore 9.30 alle ore 13 presso la sede del Parco, in viale Dalmazia 10 a Lodi.

TRAIN-AGRO, che sta per “TRAsferimento delle conoscenze e dell’INnovazione nell’uso sostenibile dei pesticidi in AGRicOltura”, ricorda Andrea Di Guardo, consigliere del Parco Adda Sud che ha seguito direttamente la programmazione degli incontri, “è un progetto co-finanziato dalla Regione nell’ambito del FEASR – Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, per rafforzare il legame tra agricoltura e ricerca, con l’obiettivo di trasferire conoscenze e innovazione nel settore agricolo lombardo. Questa ulteriore tappa – continua Di Guardo – vuole fornire indicazioni utili alla corretta lettura delle etichette dei fitofarmaci che, essendo nella maggior parte dei casi materiali pericolosi per l’uomo e per l’ambiente, devono essere conservati, utilizzati e smaltiti con cura”. La comprensione del contenuto delle singole etichette risulta fondamentale, prosegue il consigliere del Parco Adda Sud, “per comprendere come usare correttamente un prodotto, ma anche quando non è necessario utilizzarlo, oltre che per sapere come indossare i mezzi di protezione individuale e quali misure adottare per ridurre il più possibile i rischi per gli operatori e per l’ambiente”.

L’incontro del 7 novembre è organizzato, come già il precedente, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali delle Province di Milano, Lodi, Monza Brianza e Pavia e dà diritto a crediti formativi. A introdurre il programma saranno Silverio Gori, presidente del Parco Adda Sud, e Ettore Capri, docente dell’Università Cattolica di Piacenza e partner di progetto. Interverranno poi: Giovanna Azimonti del Centro internazionale per gli antiparassitari e la prevenzione sanitaria dell’Ospedale Sacco di Milano (“Le misure di mitigazione del rischio in etichetta: come e perché applicarle in azienda”), Erika Ballabio, dello stesso ICPS del Sacco (“Etichetta: punti cruciali”), Rossano Remagni Buoli, vicepresidente dell’Associazione Provinciale Imprese di Meccanizzazione Agricola APIMA di Cremona (“Misure di mitigazione: applicazione pratica e ruolo dei contoterzisti”), Alessandro Vergani di AXE Environnement (“I dispositivi di protezione individuale e le innovazioni del settore”) e Roberto Ferrari, presidente del Centro di addestramento professionale agricolo Capa di Cremona (“La cartellonistica obbligatoria, le distanze per le aree vulnerabili e sensibili, informazioni per residenti e astanti”).

Chiuderanno l’evento testimonianze e interventi del pubblico.

Parco Adda Sud